Cos’è il Media Law?

logo ifpNon esiste una definizione uniforme di Media Law, ma analizzando i numerosi studi giuridici in materia si può agevolmente affermare che il MEDIA LAW consiste in quella branca del diritto che regola le modalità, le forme ed i contenuti dei mezzi di comunicazione, come ad esempio gli strumenti di informazione scritta, le telecomunicazioni, le comunicazioni virtuali e Internet.

I l Media Law si occupa quindi di determinare il ruolo dei mezzi di comunicazione nella società democratica moderna e i principi giuridici per la protezione del diritto alla libertà di espressione, del diritto di accesso alle informazioni ed il diritto alla privacy.

Il Media Law si occupa anche di conoscere e studiare dal punto di vista giuridico gli innumerevoli effetti che i mezzi di comunicazione hanno sulla società. L’attenzione è quindi rivolta in particolare ai diritti sulla proprietà intellettuale, sulle diverse tipologie di mezzi di comunicazione, al diritto all’ingegno, al diritto alla comunicazione telematica e non, al diritto all’informazione, al diritto in materia di antitrust e molti altri fondamentali diritti legati alle attività svolte con i mezzi di comunicazione di massa.

Al momento non esiste un Diritto dell’informazione uniforme, né a livello europeo né a livello internazionale, ma il Media Law si sta cristallizzando indirettamente attraverso i provvedimenti internazionali: l’assenza di un sistema legislativo relativo al Media Law potrebbe essere sfruttato dai 38 mila studenti di giurisprudenza in Europa, i quali possono agevolmente contribuire al concreto sviluppo, alla diffusione e allo studio del Media Law.