Giornata Mondiale dei diritti umani – 10 dicembre 2015

10 dicembre - InvitoELSA Trieste in occasione della Giornata della Dichiarazione universale dei Diritti umani il 10 dicembre 2015, in collaborazione con altre associazioni, quali: Consulta giovanile, il Collegio del Mondo Unito, il Conservatorio Tartini, quello sloveno, Arci, Erasmus Student Network Trieste, Radioincorso.it, ProjecTs, Aisec, in collaborazione con Scuola 55-Casa della Musica, su invito del Sindaco Cosolini, ha preso parte  all’evento intitolato: “Non avranno il nostro odio”.

Quale migliore occasione, se non poco dopo degli attacchi terroristici parigini che hanno sconvolto l’Europa, per parlare di Diritti Umani,  per poter riflettere partendo dagli articoli della Dichiarazione del 1948.

Proprio da lì quindi, con una semplice, ma al tempo stesso molto efficace lettura si ha ripercorso le tappe di tutte le conquiste testimoniate dagli articoli, permettendo di capire quanto abbiamo tutti ancora bisogno di questi diritti, tanto bistrattati, calpestati e talvolta rimessi in discussione. Si ha quindi cercato di far parlare persone diverse, con storie, culture e religioni tanto diverse, partendo però da un comun denominatore: i Diritti Universali.

Sul palco troviamo da un lato un ricercatore tanzano – con una storia incredibile che intreccia oriente e occidente, cristianesimo e islamismo, dall’altro una studentessa francese in Erasmus nella nostra città pronta a testimoniare la forza e l’orgoglio francese all’indomani del terribili attacchi terroristici parigini e ancora don Mario Vatta – fondatore della comunità di San Martino al Campo  a Trieste, che quotidianamente si trova in trincea nel tentare di dare ospitalità a chiunque ne abbia bisogno – .

Nel pubblico, animato da giovani, troviamo ragazzi che parlano l’arabo, l’inglese, il francese e passano con una disinvoltura disarmante da una lingua all’altra. Quale migliore fotografia ci avrebbe potuto dare Trieste: città di confine, multiculturale, aperta,  in una parola: Libera!

Libera dall’odio, libera di scegliere i diritti, libera dalla paura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *