National Moot Court Competition

Ogni anno la Simulazione Processuale di ELSA Italia viene ospitata da una differente Sezione Locale e vede la partecipazione di squadre provenienti da tutto il Paese.
La competizione è divisa in due fasi: nella prima i partecipanti redigono due memorie – una per l’attore ed una per il convenuto – contenenti le argomentazioni a difesa delle due posizioni; nella seconda le squadre si affrontano espondendo le proprie ragioni di fronte ad una giuria qualificata.
Al termine della competizione viene proclamata la squadra vincitrice insieme al miglior oratore.

Il Concorso è aperto esclusivamente a studenti o laureati in giurisprudenza (per questo, si vedano le incompatibilità sotto riportate), italiani o stranieri, da non più di due anni presso le Facoltà di Giurisprudenza Italiane o Istituti di istruzione superiore analoghi, obbligatoriamente soci di una delle Sezioni di ELSA Italia.
Sono escluse dal concorso le persone la cui formazione accademica e professionale è in grado di comportare un vantaggio reale, significativo ed ingiustificato a danno delle altre squadre concorrenti.

A tal fine si considera incompatibile con la partecipazione alla National Moot Court Competition:
a) l’esercizio della pratica professionale forense per un periodo superiore a sei mesi;
b) lo svolgimento di stage e tirocini presso organi giudicanti e inquirenti per un periodo superiore a sei mesi;
c) la frequenza di corsi o scuole di specializzazione o formazione post laurea.

Per avere maggiori informazioni sulla National Moot Court Competition, è possibile inviare un’e-mail al seguente indirizzo: vpaa@elsa-italy.org.